Una filiera responsabile

Un’arboricoltura sostenibile

Che cosa c’è di più naturale del salvaguardare la Terra che nutre le mele Pink Lady®?

In armonia con la natura e con i valori espressi nel lavoro agricolo, i produttori di Pink Lady® si impegnano, per contratto, al rispetto della produzione frutticola integrata.

Questo tipo di coltivazione rispettoso dell’ambiente coniuga al tempo stesso pratiche convenzionali e soluzioni naturali tratte dall’agricoltura biologica:

  • L’osservazione permanente dei frutteti (utilizzo di un software di monitoraggio delle popplazioni e delle esigenze idriche del terreno e del clima)
  • La conservazione della biodiversità e degli equilibri naturali grazie alla conservazione di terreni erbosi, l’impianto di siepi e la costruzione di nidi nei loro frutteti
  • La priorità alle soluzioni naturali di protezione degli alberi (utilizzo di predatori naturali come le coccinelle rispetto ai pidocchi, la confusione sessuale per evitare l’accoppiamento degli insetti nocivi)
  • Ogni altro tipo di intervento è ridotto al minimo, come ultima risorsa in caso di assoluta necessità

Gli animali del frutteto

La conservazione della biodiversità nel frutteto è essenziale per lottare in modo naturale contro gli animali nocivi. Il produttore favorisce questo ecosistema con l’impianto di siepi e/o l’installazione di nidi.

Scoprite i 6 animali dei frutteti Pink Lady®:

Il pipistrello

È un ottimo cacciatore che si nutre degli insetti nocivi per il melo. Per attirarlo, si installano dei ripari nei frutteti.

La coccinella

I pidocchi attaccano i meli e possono provocare alle mele deformazioni sgradevoli alla vista. Per fortuna, la coccinella è un predatore naturale dei pidocchi.

Il riccio

Insettivoro, il riccio mangia le uova delle larve di parecchi insetti devastatori della mela. La sua golosità permette di proteggere il frutteto.

La cincia

A questo uccello piacciono molto le larve, i bruchi e le carpocapse. È talmente importante nei frutteti per ridurre la popolazione degli insetti nocivi, che i produttori vi installano nidi per attirarlo.

L’ape

Protagonista indispensabile della fruttificazione, l’ape svolge un ruolo essenziale nel ciclo di vita della mela Pink Lady®. Durante la stagione della fioritura, per il successo dell’impollinazione, i produttori introducono alveari vicino ai frutteti. È durante questa fase che il fiore di melo si trasforma in frutto.

La carpocapsa

È il principale insetto devastatore della mela: le sue larve sono quelle che si chiamano più comunemente “”il verme della mela“. Per evitarne la proliferazione, il produttore utilizza la tecnica della confusione sessuale che disorienta la carpocapsa maschio e gli impedisce di accoppiarsi.

Lo sapevate?

La confusione sessuale viene usata per lottare contro uno dei principali devastatori della mela: la carpocapsa. La confusione sessuale consiste nel disorientare la carpocapsa maschio attraverso l’installazione di diffusori di feromoni (gli ormoni femminili). In questo modo viene evitato il suo accoppiamento nei frutteti.

I risparmi d’energia

Pienamente impegnate in un’iniziativa di svilupp sostenibile, le stazioni d’imballaggio Pink Lady® limitano i loro consumi energetici.

Nelle stazioni d’imballaggio sono perciò incoraggiate le iniziative di riduzione del consumo di elettricità con l’installazione di pannelli solari fotovoltaici, l’adozione di programmi di isolamento termico o di riciclaggio dell’acqua utilizzata per trasportare le mele.

L’acqua è un bene prezioso. Per questo i nostri arboricoltori ne controllano l’utilizzo, facendo attenzione a fornire esclusivamente la quantità d’acqua necessaria allo sviluppo dell’albero e del frutto.

Una produzione valorizzata in ogni suo aspetto

Pink Lady® si impegna a lottare contro gli sprechi alimentari. La maggior parte della produzione è diretta verso i circuiti dei prodotti di consumo freschi.

  • dal 65 al 70% delle mele raccolte sono commercializzate con il marchio Pink Lady®.
  • Le mele più piccole, che si adattano alla perfezione alla mano e al consumo dei bambini, sono commercializzate con il marchio Pinkids®.
  • Le altre mele sono destinate alla cucina.

Mele per l’industria

Le mele che non soddisfano i requisiti dei vari disciplinari sono utilizzate nell’industria di trasformazione alimentare per la produzione di articoli di qualità: succhi, composte…

Le mele danneggiate

Le mele non adatte al consumo sono utilizzate per l’alimentazione animale, la produzione di compost o la fertilizzazione dei terreni.

Evitate anche voi gli sprechi alimentari traendo ispirazione dalla nostra ruota degli aromi.

L’ecosostenibilità

Tutti gli imballaggi di cartone Pink Lady® sono completamente riciclabili e fabbricati a partire da materie prime provenienti da foreste gestite in modo sostenibile (etichette PEFC e FSC).

La biodiversità secondo Robert

Abbonati alla
newsletter Pink Lady®